Vai a: STORIA SEAT

 

La SEAT, acronimo di Sociedad Española de Automóviles de Turismo (Società Spagnola di automobili da turismo) è stata fondata nel 1950 dalla FIAT con la partecipazione del Governo Spagnolo.

Anni Fiat


1953 : Inaugurazione dello stabilimento di Zona Franca il 5 giugno. Produzione della prima auto con marchio SEAT, il modello 1400, il 13 novembre.
Il primo modello della SEAT fu la SEAT 1400 prodotta come gemella della Fiat 1400, in varie versioni, di cui la versione "C" in cui la linea riprendeva invece quella della Fiat 1800. Per sostituire la 1400 arrivò la SEAT 1500, gemella dell'omonimo modello Fiat.

1957 : Entrata in produzione del modello SEAT 600 il 27 giugno. Come in Italia, segnerà l’inizio dell’era della motorizzazione di massa in Spagna.

Un capitolo a parte merita la SEAT 600, che come l'omonimo modello Fiat, è stata il primo modello di motorizzazione di massa in Spagna, disponibile nelle versioni N, D, E, L e Special e di cui furono prodotti 800.000 esemplari. Tra le versioni particolari si deve citare quella a 4 porte, chiamata SEAT 800, dotata di motore 800cc.

1965 : Inizio del'esportazione di modelli Seat 600 in Colombia. La fabbricazione locale inizierà poco dopo presso i nuovi stabilimenti Fiat.
1966 : arriva la SEAT 850, naturale evoluzione della 600.
1968 : Seat raggiunge lo storico traguardo della milionesima auto prodotta.
1968 : arrivano la SEAT 124 che sostituisce la 1500, è dotata del motore Fiat di 1197cc della Fiat 124 e, sempre nel 1968, la SEAT 1430 che è identica alla 124 tranne per il motore 1430cc.
1972 : arriva il modello destinato a sostituire la 850, la SEAT 127, prodotta in tante versione fra cui la 3 volumi.
1973 : Inizio della costruzione del Centro tecnico SEAT di Martorell.
1974 : Raggiunto il traguardo della due milionesima auto prodotta. Acquisto della struttura Leyland di Landaben (Pamplona).
1974 : arriva la SEAT 133 che si instaura al di sotto della 127 ed è venduta solo in Spagna con marchio Seat e con quello Fiat in Argentina dove sarà anche fabbricata.
1975 : arriva la Seat 131 che sostituisce le 1430 e 124 riscuotendo un notevole successo.
1979 : arriva la SEAT Ritmo come prima e seconda serie (1979-1982 e 1982-1986).
1980 : arriva la SEAT Panda che sostituisce la 133.
Nel 1982 si termina il rapporto cinquantenne tra la Fiat e lo Stato Spagnolo per la Seat.

Il distacco dalla Fiat



Nel 1982 si rompe l'accordo con la Fiat dopo un arduo negoziato riguardo la necessaria ricapitalizzazione del costruttore spagnolo perché la Fiat ne prenda il controllo. Lo Stato spagnolo non volle partecipare a tale investimento e la Seat, priva di dovuti mezzi finanziari, continua a produrre imitazioni dei modelli Fiat come la SEAT Ronda (derivata della Ritmo), la SEAT Marbella (ex Panda), SEAT Terra (SEAT Fiorino), SEAT Fura (ex 127) e SEAT Malaga (derivata, come la Fiat Regata, dalla Ritmo).

1982 : Il 30 settembre vengono firmati accordi di collaborazione industriale e commerciale con Volkswagen che permettono alla Seat di fabbricare modelli per il conto della VW.
1984 : Il 27 aprile il primo modello Ibiza viene prodotto nello stabilimento di Zona Franca.
E il primo modello SEAT non più costruito su una base Fiat, sostituisce la Fura. Va però segnalato che la prima serie montava solo motorizzazioni Fiat. Basata sulla Volkswagen Polo è arrivata alla terza generazione.

1986 : Volkswagen rileva il 51% del capitale SEAT nel mese di giugno e porta la sua quota azionaria al 75% entro la fine dell’anno. SEAT inizia le esportazioni in Europa. Prime vendite nei Paesi Bassi. Nasce SEAT Sport, la divisione sportiva dell’azienda.
Altri modelli sono la SEAT Cordoba (su base Ibiza e Golf), il SEAT Inca (derivato dal Volkswagen Caddy) e la SEAT Arosa (la Volkswagen Lupo).

Per sottolineare la nuova missione sportiva, la SEAT partecipa attualmente a diverse gare internazionali (WTCC, ETCC, BTCC, ITCC) con la Leon WTCC.

La produzione della 127 venne effettuata anche negli stabilimenti brasiliani della Fiat e in quelli della allora controllata Seat che la commercializzava sul mercato nazionale come Seat 127. Al termine dell'accordo con la Fiat, come era successo con altri modelli (ad esempio le Fiat Panda e la Fiat Ritmo), la Seat provvide ad alcune modifiche del modello esistente per immettere sul mercato la derivata, chiamata Seat Fura.
In Brasile fu prodotta una versione due porte a tre volumi della 127 Unificata, somigliante in piccolo ad una 128 e chiamata Oggi. Il nome argentino del modello unificato è Spacio (Spazio), quello della versione precedente (147/Rustica) è Brio.

Anche sul mercato jugoslavo venne immessa una versione derivata da questo modello prodotta dalla Zastava chiamato Zastava Yugo 45 e della sua gemella la Innocenti Koral; in questo caso la meccanica della 127 venne rivestita da una nuova carrozzeria che aveva pochi punti in comune con la progenitrice.

Il veicolo commerciale più noto, derivato dalla 127, è la prima serie del furgone Fiorino: un prodotto il cui concetto di base si ricollega a precedenti Citroën come il 2CV Furgoncino (derivato dalla 2CV) e l'Acadiane (derivato dalla Dyane). Ma prima ancora si può risalire alla Fiat 1100 ALR d'anteguerra. Del Fiorino esisteva anche una versione pick-up, con il medesimo frontale della 147 e della Rustica.